Recensione Suicide Squad

in Azione/Drammatico da

Al fine di evitare ogni tipo di spoiler é sconsigliata la lettura del seguente articolo a chi non avesse visto il film.

 

Regia: 

La regia di David Ayer sembra ispirarsi alle recenti pellicole del collega Micheal Bay, creando però una statica delle scene visivamente caotica. Deludente il Time Splitting, che sembra dare maggiore spazio ad Harley Quinn.

Cast: Il cast di Suicide Squad vede come protagonisti Rick Flag (Joel Kinnaman) militare graduato che prende ordini solamente dalla Waller, e sul campo di battaglia viene protetto da Katana (Karen Fukuhara) una donna giapponese esperta di arti marziali e dotata della katana Soultaker, una spada in grado di imprigionare le anime dei suoi nemici. Nel team troveremo invece Deadshot (Will Smith), Harley Quinn (Margot Robbie), El Diablo (Jay Hernandez), Captain Boomerang (Jai Courtney) e Killer Croc (Adewale Akinnuoye-Agbaje). Nel cast troviamo anche Jared Leto nei panni del Joker e Cara Delevigne in quelli della particolarissima Incantatrice.

Trama: La trama di Suicide Squad ormai la dovrebbero conoscere davvero tutti, complici le tonnellate di trailer rilasciati in questi mesi, che oltre a diventare davvero monotoni hanno contribuito ad aumentare le aspettative. Una divisione militare, capitanata da Amanda Waller (Viola Davis), decide di fondare il progetto “task force X” una squadra di super cattivi al soldo del governo americano che, in cambio di una riduzione della pena sulla loro condanna, compie vere e proprie missioni suicide.

Commento: Prima di esprimere la mia opinione tengo a sottolineare che il film di Ayer vive di fortissime contraddizioni per tutti gli oltre 120 minuti di durata.

Parlare di Suicide Squad è difficilissimo. Da un parte abbiamo un cast nutrito, variopinto e che riesce a distinguersi nonostante il resto. Il personaggio di Will Smith, a conti fatti, è quello che spicca più degli altri, complice un espressivitá nella recitazione tipica dell’attore. Non da meno i personaggi della Robbie – che porta una folle e conturbante Harley Quinn sullo schermo – e de El Diablo, l’unico della “ciurma” a regalare quello che potremmo chiamare un piccolo colpo di scena. A rubare la scena però è il Joker di Jared Leto che, nonostante lo scarsissimo minutaggio su schermo, mette in scena un Joker diverso da quanto visto sino ad ora. Esagerato, ancora più psicopatico e a tratti quasi malinconico. Vogliamo rivederlo ancora. A molti sorgerá il dubbio del “perché tutti hanno stroncato il film?”. Non é facile a dirsi dato che di per sé il film, se si considera il pubblico a cui é rivolto, ovvero teenagers,  é un buon prodotto, nonostante questo il film presenta svariate carenze sotto la sceneggiatura e soprattutto la profonditá della trama che ne diminuiscono notevolmente la valutazione.

VOTO: 6.5

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.