Recensione “Mine” (Anteprima Mondiale)

in Azione/Drammatico/Thriller da

Siamo stati invitati all’anteprima mondiale del film “Mine”, tenutasi ieri sera al cinema Odeon di Milano. Di seguito la recensione.

TRAMA: Mike è un soldato americano, che durante la guerra in Afghanistan è costretto a scappare in mezzo al deserto, perchè la sua copertura è saltata. Insieme ad un suo compagno fuggono nel nulla, fino a quando arrivano ad un campo minato, dove il protagonista accidentalmente mette il piede su una mina e non potrá più alzarlo finchè non arriveranno i soccorsi, tra 52 ore. Ogni movimento potrebbe essere l’ultimo.

CAST: Gli attori principali del film sono Armie Hammer, Annabelle Wallis, Tom Cullen, Clint Dyer, Juliet Aubrey e Geoff Bell.

REGIA: Il film è scritto e diretto dagli italiani Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, che in questa loro prima opera si sono firmati Fabio & Fabio. Essendo un film con una sola location principale e un solo protagonista immobile, la regia poteva risultare monotona e noiosa, ma al contrario hanno saputo gestire al meglio le inquadrature, nonostante uno scenario carente di punti di riferimento. Hanno cambiato molto spesso le inquadrature alternandole tra primi piani e campi; i primi piani sono stati utilizzati principalmente per mostrare il “blocco” interno ed esterno del protagonista, mentre i campi lunghi e lunghissimi sono stati utilizzati per le scene girate in mezzo al deserto, per mostrare quanto è piccolo e solo il soldato in confronto alla vastità immensa della sabbia che lo circonda.

LOCATION: Come già detto la location principale è una sola, il deserto; successivamente nel film si alternano anche flashback nella mente del protagonista, che invece si svolgono nella casa in cui lui è cresciuto e nei posti che frequentava abitualmente. E’ stato girato a Fuerteventura, in Spagna.

CONCLUSIONE: Mine è un ottimo film, che mostra le difficoltà di un soldato che subisce dei blocchi fisici e psicologici a causa di una mina. Molto significativi sono i dialoghi che il soldato intraprende con un abitante del posto e anche i ricordi che sono la parte emotiva del film. La colonna sonora è molto intensa e cambia a seconda del contesto in cui ci si trova, permettendo allo spettatore di aumentare o diminuire la tensione.

VOTO: 7,5

Il film uscirà nelle sale italiane il 6 ottobre 2016.

Recensione a cura di Tommaso Contini

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.