Recensione “Al posto tuo”

in Notizie da

TRAMA: Un geometra e un architetto che lavorano in un azienda produttrice di sanitari, vengono costretti a vivere ognuno la vita dell’altro per portare a termine un importante affare. I due protagonisti hanno stili di vita e abitudini diverse, difatti si troveranno davanti a delle situazioni a loro estranee vivendo la vita dell’altro in diversi modi molto divertenti.

CAST: Gli attori principali del film sono Luca Argentero, Ambra Angiolini, Stefano Fresi, Serena Rossi, Grazia Schiavo e Fioretta Mari.

REGIA: Regia diretta da Max Croci, al suo secondo film. Durante i dialoghi vengono spesso usate delle inquadrature lunghe, senza stacchi sui volti dei personaggi, ma con panoramiche a schiaffo che inquadrano uno dopo l’altro chi sta parlando, per dare ritmo alla scena. Sono presenti anche diverse inquadrature oblique molto particolari, che contribuiscono a rendere la regia più originale e meno monotona.

LOCATION: Il film si svolge a Roma e in un paesino del Lazio, di cui non viene detto il nome. La maggior parte delle scene si svolgono in ambienti interni, come nelle case dei due protagonisti e nei loro uffici.

COMMENTO: E’ una commedia molto leggera e con una trama molto semplice. Le situazioni che si susseguono sono molto divertenti e ritmiche; ogni personaggio ha il proprio carattere, di conseguenza i propri pregi e difetti che sono resi divertenti grazie a gag e battute efficaci. Il personaggio entrato più nel personaggio è interpretato da Stefano Fresi, mentre Luca Argentero a volte sembra troppo “forzato” ad interpretare un personaggio superficiale e meschino che non gli appartiene. Sul finale il film rallenta un po’ troppo, tralasciando la comicità per concludere la storia.

VOTO: 6,5

Recensione a cura di Tommaso Contini

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*