Recensione Collateral Beauty

in Drammatico/Recensione da
Desideriamo l’amore, vorremmo avere più tempo e temiamo la morte.
Howard è il manager di maggior successo di una grande azienda. Colpito dalla tragedia della morte della figlia di sei anni, non riesce a tornare a vivere come prima. I suoi tre migliori amici e colleghi di lunga data vengono a sapere che ha scritto delle lettere, al Tempo, all’Amore e alla Morte, e assoldano tre teatranti perché impersonino queste entità astratte e dialoghino con Howard, scuotendolo e riportandolo alla consapevolezza che la sua vita non è finita.
 CAST: I personaggi in maggior rilievo sono interpretati da Will Smith (Howard Inlet), Edward Norton (Whit Yardsham) e Kate Winslet (Claire Wilson); in secondo piano vi sono Michael Peña (Simon Scott), Keira Knightley (Aimee Moore), Helen Mirren (Brigitte), Jacob Latimore (Raffi), Naomie Harris (Madeleine) e Ann Dowd (Sally Price).
REGIA: La pellicola, diretta da David Frankel, propone una regia basata su mezzi busti e primi piani; quest’ultimi sono enfatizzati da un variopinto effetto bokeh, dovuto all’ambientazione natalizia.
LOCATIONS: Il film è girato interamente a New York.
COMMENTO: Nonostante la presenza di una regia preossochè semplice, Collateral Beauty riesce a raccontare alla perfezione il dolore di un padre che ha perso la propria figlia. Accompagna il tutto una colonna sonora meritevole, capace di trasmettere sentimenti ed emozioni.
VOTO: 8

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*