Recensione “Justice League”, il nuovo film targato Dc

in Azione/Notizie/Recensione da

“Tutti Uniti”

Trama: Alimentato dalla sua rinnovata fiducia nell’umanità e ispirato dal gesto d’altruismo di Superman, Bruce Wayne chiede aiuto alla sua alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman e Wonder Woman si mettono subito al lavoro per trovare e assemblare una squadra di metaumani pronti a fronteggiare questa nuova minaccia.

Cast: Nei panni di Batman/Bruce Wayne torna Ben Affleck, che nonostante una limitata capacità espressiva riesce a dare charme e carisma al suo cavaliere oscuro.
Gal Gadot come Wonder Woman/Diana Prince risulta essere la migliore, dimostrando grande fascino e personalità.
Come Cyborg troviamo Ray Fisher, che grazie anche ad una buona caratterizzazione, dimostra di cavarsela.
In quelli di Aquaman abbiamo Jason Momoa, azzeccato nei panni dell’eroe atlantideo, seppur il personaggio risulti essere abbastanza superficiale e poco approfondito.
Delude invece Ezra Miller nei panni di Flash/Barry Allen, che basa la sua interpretazione interamente su gag e battute poco riuscite, che rendono il personaggio macchiettistico ed insipido.
Come Guest Star abbiamo Jeremy Irons nei panni dello storico maggiordomo di Bruce Wayne Alfred, e J.K Simmons in quelli del commissario Gordon. Entrambi, seppur compaiano per poco tempo sullo schermo, rendono caratteristici i loro personaggi, facendosi ricordare a fine visione.

Regia: A causa del suicidio della figlia, il regista Zack Snyder ha abbandonato il progetto a riprese già iniziate, a cui è subentrato Joss Whedon, famoso per aver diretto i due film dedicati agli Avengers di casa Marvel. Il cambio di regia ha portato ad avere due stili differenti all’interno della pellicola, uno serio e cupo, tipico del cinema di Snyder, uno più scanzonato e pop. Ciò, anziché aver creato instabilità, ha permesso un buon equilibrio tra momenti comici e drammatici. La coesistenza di questi due stili si nota anche nelle scelte registiche, in cui si alternano scene ricche di rallenty, marchio di fabbrica di Zack Snyder, a scene più dinamiche e colorate, caratteristiche di Whedon.

Locations: Le riprese sono iniziate l’11 aprile 2016 agli Studi Leavesden della Warner Bros, nell’ Hertfordshire (Inghilterra). Altre riprese si sono tenute a Londra, in Scozia, a Los Angeles e a Djúpavík, nella regione islandese di Vestfirðir.

Commento: Con l’allontanamento di Zack Snyder per il suo lutto familiare, la Warner ha avuto l’opportunità di creare un prodotto più appettibile per il pubblico, abituato ad un tipo d’intrattenimento marvelliano e meno ad uno profondo e riflessivo, che la Dc, insieme alla collaborazione di Snyder, cercava di proporre fino a questo momento. Justice Leauge infatti, rispetto ai film precedenti, risulta essere molto meno cinematografico e più fumettistico, avendo come scopo principale quello di divertire, riuscendoci pur trascurano la qualità. Il problema principale del film, come già accaduto per Batman V Superman e Suicide Squad, risulta essere il Montaggio, che non riesce ad unire i reeshoot di Whedon alle scene originali girate da Snyder, con continui cambi di Location e situazioni, che generano nello spettatore una sensazione di confusione generale per tutta la durata del film. Inoltre, nell’arco di due ore, vengono condensati fin troppi avvenimenti, senza dare un attimo di respiro per dare spazio all’approfondimento dei personaggi e alle dinamiche di gruppo che si vengono a creare. Un altro grande difetto è la mancanza di una vera minaccia all’interno del film, che dovrebbe essere rappresentata dal nemico Steppenwolf, ma che a causa della sua mancanza di carisma, la sua presenza non si riesce mai a percepire per tutta la durata della pellicola. Tuttavia non tutto è da buttare, infatti alcuni personaggi risultano essere azzeccati e le scene d’azione ben gestite. Justice Leauge quindi, discostandosi dai precedenti lavori di Snyder, segna un punto di svolta per questo universo cinematografico, che faticando ancora a prendere forma, si spera possa migliorare col tempo.

Voto: 6

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*