jumanji

Recensione Jumanji – Benvenuti nella Giungla di Jake Kasdan

in Avventura/Azione/Commedia/Recensione da

Benvenuti a Jumanji!

Jumanji – Benvenuti nella Giungla racconta la storia di quattro liceali che, in punizione nel seminterrato della scuola, trovano una vecchia console per videogiochi. Decidono allora di prendersi una piccola pausa per fare una partita a un gioco vintage e strano chiamato Jumanji. I ragazzi avviano in gioco ma non possono neanche immaginare cosa può comportare la loro azione.

CAST: per questo film possiamo dividere il cast in due gruppi, ovvero gli attori nei panni dei ragazzi liceali nella vita reale e quelli che interpretano gli Avatar all’interno del gioco. I principali sono proprio quest’ultimi, ovvero Dwayne Johnson (Dr. Smolder Bravestone), Karen Gillan (Ruby Roundhouse), Jack Black (Professor Shelly Oberon) e Kevin Hart (Moose Finbar).
L’interpretazione dei vari Avatar è davvero ben fatta, e il lavoro degli attori non dev’esser stato per nulla semplice, dal momento che hanno anche dovuto tenere inalterate le varie personalità dei ragazzi liceali, che rimangono vive all’interno dei personaggi del gioco. E in questo, Jack Black ci regala un’interpretazione davvero ammirevole.

REGIA: la pellicola è diretta da Jake Kasdan, regista anche di Bad Teacher – Una cattiva maestra del 2011 e di Sex Tape – Finiti in rete del 2014.
La regia è molto semplice, senza troppe pretese, in linea anche con l’aspetto videoludico di buona parte del film, ovvero con grandi riprese a  campo lungo e adrenaliniche e una bella  soggettiva verso l’inizio del film, che fa immedesimare il pubblico in modo molto efficace, immergendolo all’interno della vasta e pericolosa giungla di Jumanji.

LOCATION: le riprese del film sono iniziate nel 2016 e si sono concentrate principalmente a Honolulu. La scelta della location è stata azzeccata per riprodurre la giungla del gioco, anche se certamente l’uso della computer grafica ha contribuito notevolmente nella resa del paesaggio.

COMMENTO: devo ammettere che le mie aspettative per questo film erano davvero basse, avevo paura che risultasse una parodia del grande cult che è stato Jumanji, un film che ha segnato l’infanzia di molti, compresa la mia. Sono felice di poter dire che sono uscito dalla sala piacevolmente sorpreso e soddisfatto. La domanda, in ogni caso, sorge spontanea: questa pellicola è un remake o un sequel dell’originale?  In principio i piani erano di fare un remake, ovvero di interpretare in modo diverso il Jumanji di Joe Johnston, ma dopo la morte di Robin Williams, interprete di Alan Parrish, i piani sono cambiati. La sceneggiatura è stata completamente riscritta e l’intenzione divenne quella di fare un sequel. È da precisare che Jumanji – Benvenuti nella Giungla non ha la pretesa utopica di eguagliare il suo predecessore, anzi cambia completamente la chiave di lettura: in questa pellicola, infatti, viene approfondita la Giungla di Jumanji, ovvero la realtà esistente all’interno del gioco, espediente narrativo molto interessante. La comicità è un elemento importante, ma si tratta di una comicità buona, divertente, che non nasce da battute squallide o senza senso, ma piuttosto dalla surreale situazione in cui i protagonisti si trovano, e soprattutto dalla discrepanza tra la personalità dei singoli ragazzi e quello che invece dovrebbero essere all’interno del gioco, rappresentato proprio dagli Avatar scelti dagli stessi adolescenti.
Insomma, un film che intrattiene e che diverte, regalando anche alcuni interessanti rimandi al primo film, ma senza avere collegamenti importanti.

VOTO: 7/7,5

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.