Oscar 2018

Oscar 2018: trionfa Guillermo del Toro con “The Shape of Water”

in Notizie da

Nonostante le recenti accuse di plagio mosse contro Guillermo del Toro, “The Shape of Water” (“La forma dell’acqua”) è riuscito a trionfare nell’annuale cerimonia dei premi Oscar tenutasi poche ore fa al Dolby Theatre di Los Angeles.

Il film di del Toro si è aggiudicato ben 4 statuette, comprese quelle più ambite di miglior film e regia, battendo a sorpresa il favoritissimo “Tre manifesti a Ebbing, Missouri” di Martin McDonagh, che invece ha vinto nelle categorie di miglior attrice protagonista con Frances Mcdormand, la quale ha ottenuto il suo secondo Oscar della carriera (il primo fu nel 1997 con “Fargo” dei fratelli Coen), e miglior attore non protagonista con Sam Rockwell.

A trionfare nell’ambita categoria di miglior attore protagonista è stato Gary Oldman, finalmente riconosciuto dall’Academy grazie alla sua magistrale interpretazione di Winston Churchill ne “L’ora più buia”.

Ad essere premiato anche, dopo 14 nomination e senza mai vincere un Oscar, è stato il maestro della fotografia Roger Deakins, il quale ha ricevuto una meritatissima statuetta per l’eccelso lavoro svolto con “Blade Runner 2049”, film premiato anche con i migliori effetti speciali.

Dopo “The Shape of Water” la pellicola con più riconoscimenti è stata “Dunkirk” di Cristopher Nolan, aggiudicandosi 3 Oscar per il montaggio, il montaggio sonoro e il sonoro.

Sorprende Jordan Peele con “Scappa – Get Out”, riuscendo a strappare il premio come miglior sceneggiatura originale a Martin McDonagh con “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”.

Anche l’Italia ha avuto un riconoscimento grazie al film di Luca Guadagnino “Chiamami col tuo nome”, che si è aggiudicato il premio come miglior sceneggiatura non originale andato all’ottantanovenne James Ivory.

Per quanto riguarda invece la cerimonia di premiazione, l’impressione finale è quella che, in confronto ad edizioni precedenti, sia risultata frettolosa e sotto tono, forse a causa anche del presentatore Jimmy kimmel, il quale si è rivelato essere non sempre all’altezza del ruolo.

Infine ad annunciare il miglior film sono tornati Faye Dunaway e Warren Beatty, i quali, vittime della gaffe dell’anno scorso in cui furono scambiate le buste del vincitore, annunciando la vittoria di “La La Land” invece di quella di “Moonlight”, hanno avuto un occasione per riscattarsi.

Di seguito tutti i vincitori:

Miglior Film
“The Shape of Water” (“La forma dell’acqua”)

Migliore Attrice Protagonista
Frances McDormand – “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior Attore Protagonista
Gary Oldman – “L’Ora più buia”
Miglior Regia
Guillermo Del Toro – “The Shape of Water” (“La forma dell’acqua”) 

Miglior Attore Non Protagonista
Sam Rockwell – “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior Attrice Non Protagonista
Allison Janney – “Tonya”

Migliore Sceneggiatura Non Originale
James Ivory – “Chiamami col tuo nome”

Migliore Sceneggiatura Originale
Jordan Peele – “Scappa – Get Out”

Miglior Film Straniero
“Una donna Fantastica”

Miglior Film d’Animazione
“Coco”

Migliore Fotografia
“Blade Runner 2049”

Miglior Scenografia
“The Shape of Water” (“La forma dell’acqua”)

Miglior Montaggio
“Dunkirk”

Migliore Colonna Sonora
“The Shape of Water” (“La forma dell’acqua”)

Miglior Canzone
Remember Me” – “Coco”

Miglior Trucco e Acconciature
“L’ora più buia”

Miglior Costumi
“Il Filo Nascosto”

Migliori Effetti Speciali
“Blade Runner 2049”

Miglior Montaggio Sonoro
“Dunkirk”

Miglior Sonoro
“Dunkirk”

Miglior Documentario
“Icarus”

Miglior cortometraggio animato
“Dear Basketball”

Miglior cortometraggio documentario
“Heaven is a Traffic Jam on the 405”

Miglior cortometraggio
“The Silent Child”

Numero di Statuette vinte:

  • “The Shape of Water” (“La forma dell’acqua”) – 4
  • “Dunkirk” – 3
  • “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri”– 2
  • “L’Ora più Buia” – 2
  • “Blade Runner 2049” – 2
  • “Coco”– 2
  • “Chiamami col tuo Nome” – 1
  • “Il Filo Nascosto” – 1
  • “I, Tonya” – 1
  • “Get Out” – 1

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.